Crea sito

Antetokounmpo inarrestabile ! B. Simmons tripla doppia con vittoria; sconfitto Belinelli

Il rookie B. Simmons festeggia la prima vittoria stagionale dei suoi Philadelphia 76ers 97-86 contro i Detroit Pistons mettendo a referto una tripla doppia da 21 punti (8/11 dal campo), 12 rimbalzi, 10 assist, 1 recupero supportato dalla grande prova di J. Embiid da 30 punti (11/15 dal campo), 9 rimbalzi, 2 assist. I Memphis Grizzlies vanno a vincere sul campo dei Rockets 98-90 con i 26 punti ( 8/15 dal campo, 10/10 ai liberi) di M. Gasol. Atlanta esce sconfitta dal parquet degli Heat 104-93 con M. Belinelli che mette a referto 11 punti (5/9 dal campo). I Milwaukee Bucks battono 103-94 gli Charlotte Hornets grazie ad un maetoso G. Antetokounmpo da 32 punti (13/21 dal campo), 14 rimbalzi, 6 assist, 1 recupero, 2 stoppate. San Antonio batte Toronto 101-97 mentre i Warriors espugnano Dallas 133-103 con i 29 punti di S. Curry (7/15 dal campo, 13/13 ai liberi), 8 assist, 4 recuperi, i 25 punti di K. Durant (9/15 dal campo, 4/6 da 3 punti), 8 rimbalzi, 6 assist, 1 stoppata e i 21 punti di K. Thompson (9/16 dal campo). Washington vince a Denver 109-104 nonostante i 29 punti (9/14 dal campo, 3/3 da 3 punti, 8/8 ai liberi), 9 rimbalzi, 5 assist, 1 recupero, 8 palle perse di N. Jokic. I Suns battono i Kings 117-115 nonostante la grana Eric Bledsoe ormai estromesso dal roster e in procinto di partire.

Phoenix esonera Watson ! ancora un ko per OKC; Belinelli 19 punti con sconfitta

I Phoenix Suns hanno esonerato coach Earl Watson dopo 3 sconfitte su 3 partite giocate (il licenziamento più veloce della storia) al suo posto arriva Jay Triano. Nella serata di ieri i Nets battono Atlanta 116-104 con i 20 punti dalla panchina di  A. Crabbe (7/12 dal campo, 4/7 da 3 punti). Il top scorer di Atlanta è Marco Belinelli con 19 punti (5/13 dal campo, 3/7 da 3 punti, 6/6 ai liberi), 2 rimbalzi, 3 assist, in 31′ di gioco. Nella notte arriva il ko sul parquet di casa per OKC costretta ad arrendersi 115-113 ai MinnesotaTimberwolves. Finale triller quando a 4″ dalla sirena Anthony mette il canestro da 3 punti per il sorpasso 113-112 OKC ma proprio sulla sirena Wiggins piazza la tripla della vittoria per gli ospiti. K. Towns segna 27 punti (11/17 dal campo), 12 rimbalzi mentre A. Wiggins aggiunge 27 punti (10/20 dal campo), 7 rimbalzi, 4 assist, 2 recuperi. Sponda Thunder, R. Westbrook referta 31 punti (12/24 dal campo, 5/8 da 3 punti), 5 rimbalzi, 10 assist mentre C. Anthony aggiunge 23 punti. I New Orleans Pelicans vincono allo Staples Center contro i Lakers 119-112 grazie ad un A. Davis da 27 punti (9/18 dal campo, 8/10 ai liberi), 17 rimbalzi, 3 assist, 3 recuperi, 3 stoppate, ad un D. Cousins da 22 punti, 11 rimbalzi, 8 assist, 2 stoppate e ad un E. Moore da 19 punti (8/9 dal campo, 3/4 da 3 punti).

Pesanti ko per Warriors e Cavs; spettacolo Antetokounmpo ! Bene il “Gallo”

Pesante sconfitta casalinga per i Cavaliers usciti dal parquet con le ossa rotte 114-93 contro gli Orlando Magic. La mancanza di Rose, causa infortunio, e la 2° partita in 2 giorni non bastano a giustificare la batosta presa dai ragazzi di coach T. Lue. I Magic sono guidati da un N. Vucevic in palla con 23 punti (11/16 dal campo), 7 rimbalzi, 5 assist, 1 recupero, 3 stoppate in 28′ di gioco. Sconfitta esterna invece per Golden State che soccombe 111-101 in quel di Memphis contro i Grizzlies nonostante i 37 punti di S. Curry (9/17 dal campo, 6/11 da 3 punti, 13/13 ai liberi) e i 29 punti di K. Durant con 13 rimbalzi, 3 assist, 1 recupero, 3 stoppate; da segnalare l’espulsione di Curry reo di aver scagliato addosso all’arbitro il paradenti.  Memphis trova un grande M. Gasol che chiude la gara con 34 punti (8/16 dal campo, 2/4 da 3 punti, 16/17 ai liberi), 14 rimbalzi, 2 assist, 1 recupero, 2 stoppate. Nella vittoria dei Bucks su Portland per 113-110 un  extraterrestre G. Antetokounmpo  trascina i suoi refertando la bellezza di 44 punti (17/23 dal campo, 9/13 ai liberi), 8 rimbalzi,  4 assist, 2 recuperi, 1 stoppata entrando di fatto nell’ olimpo della NBA. Sconfitta anche OKC 96-87 in quel di  Salt Lake City contro i Jazz con un Westbrook da soli 6 punti e 2/11 dal campo. Gli altri risultati della notte: LA Clippers 130 Phoenix Suns 88 (29 punti B. Griffin, Gallinari 12 punti); Toronto Raptors 128 Philadelphia 76ers 94 ( D. DeRozan 30 punti 8/12 dal campo e 14/16 ai liberi); Houston Rockets 107 Dallas Mavericks 91 (J. Harden 29 punti, 10/19 dal campo, 6/13 da 3 punti); Miami Heat 112 Indiana Pacers 108; New York Knicks 107 Detroit Pistons 111 ( T. Harris 31 punti; New York: K. Porzingis 33); Chicago Bulls 77 San Antonio Spurs 87 ( L. Aldridge 28 punti, 12/24 dal campo e 10 rimbalzi); Denver Nuggets 96 Sacramento Kings 79.

NBA: Bene Cavs e Warriors; L. Ball da record, male Belinelli

I Cleveland Cavaliers escono vittoriosi 116-97 da Milwaukee. L. James segna 24 punti (10/16 dal campo, 2/4 da 3 punti), 5 rimbalzi, 8 assist, 1 recupero, 1 stoppata; K. Love va in doppia doppia con 17 punti, 12 rimbalzi, 6 assist, 2 stoppate; dalla panchina K. Korver aggiunge 17 punti (6/8 dal campo, 5/6 da 3 punti); J. Crowder 14 punti (6/8 dal campo, 2/2 da 3 punti); D. Rose 12 punti (3/4 dal campo); J. Green 10 (4/7 dal campo). I Bucks si reggono su G. Antetokounmpo che piazza 34 punti (15/22 dal campo), 8 rimbalzi, 8 assist, 3 recuperi, 1 stoppata. I Golden State Warriors vincono 128-120 contro i Pelicans grazie ai 31 punti (12/19 dal campo, 7/12 da 3 punti) di K. Thompson, ai 28 punti (10/10 ai liberi) di S. Curry e ai 22 punti (9/18 dal campo, 3/6 da 3 punti), 10 rimbalzi, 7 stoppate di K. Durant. I Pelicans rispondono con i 35 punti, 13 rimbalzi, 5 assist, 4 recuperi di D. Cousins e i 35 punti (15/21 dal campo, 3/4 da 3 punti), 17 rimbalzi, 5 assist, 2 recuperi, 1 stoppata di A. Davis. Atlanta cade a Charlotte 109-91 con un Belinelli inguardabile da 1/10 dal campo e 5 punti a referto. Boston espugna Philadelphia 102-92 e trova la prima vittoria stagionale con i 21 punti di K. Irving. Washington batte Detroit 115-111 mentre Portland passa a Indianapolis 114-96. Vittoria casalinga dei Nets sui Magic 126-121 nonostante la superlativa doppia doppia di N. Vucevic da 41 punti (17/22 dal campo, 6/8 da 3 punti), 12 rimbalzi, 3 assist. Vittoria per i Minnesota Timberwolves 100-97 contro gli Utah Jazz. I Kings passano a Dallas 93-88 mentre i Lakers vincono a Phoenix 132-130 con la quasi tripla doppia da 29 punti, 11 rimbalzi, 9 assist, 1 recupero di L. Ball ( il più giovane giocatore dal LeBron James  nel 2005 a mettere a referto questi numeri). 

Debutto ok per i Thunder contro i Knicks con un Westbrook da tripla doppia ! Anche i Clippers a valanga sui Lakers e Totonto sui Bulls

Stanotte si è completato il quadro delle franchigie all’esordio in questa stagione NBA. Debutto facile per i big three di OKC (Westbrook, George e Anthony) che battono 105-84 i New York Knicks nella gara casalinga alla Chesapeake Energy Arena. Gli ex tornano sul parquet da avversari, da una parte C. Anthony mentre dall’ altra E. Kanter. OKC sembra essere già pronta per recitare un ruolo importante durante la stagione. P. George chiude con 28 punti (6/13 da 3 punti); C. Anthony aggiunge 22 punti mentre R. Westbrook referta la sua 1° tripla doppia stagionale ( l’80ª della sua carriera) con 21 punti (7/12 dal campo), 10 rimbalzi, 16 assist. I Knicks si reggono sul solo talento di K. Porzingis capace di 31 punti e 12 rimbalzi. Facile esordio casalingo anche per i Toronto Raptors che hanno la meglio 117-100 sui Chicago Bulls. I Bulls si presentano sul parquet con una squadra impoverita dalle assenze a causa dei recenti problemi di spogliatoio e i Raptors ne approfittano prendendo il largo già nel secondo periodo con un parziale di 33-14. J. Valanciunas è il migliore dei suoi con 23 punti (9/17 dal campo), 15 rimbalzi, 2 assist, 2 recuperi mentre dalla panchina un ottimo C. Miles contribuisce con 22 punti (7/12 dal campo, 6/9 da 3 punti). Vita facile anche per i Clippers, del nostro Gallinari, che si aggiudicano il derby losangelino 108-92. Un B. Griffin già in palla chiude con 29 punti (12/23 dal campo, 3/6 da 3 punti), 12 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi mentre un superlativo D. Jordan referta 14 punti (5/10 dal campo, 4/4 ai liberi), 24 rimbalzi, 1 assist, 1 recupero. D. Gallinari chiude con bottino di 11 punti (3/13 dal campo), 5 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi, 1 stoppate in 33′ di gioco.

NBA: Tutti i risultati e i tabellini di oggi; Antetokounmpo è già superstar

Curiosità di giornata: Esordio di Belinelli; nessuno giocatore in tripla doppia; per Houston e Boston seconda gara in 2 giorni; 6 franchigie devono ancora giocare la prima gara; il giocatore del giorno è G. Antetokounmpo.

Vittoria casalinga di Washington su Philadelphia: Washington 120  Philadelphia 1115 (Wizards: 28 punti J. Wall), (Phila: 29 punti R. Covington).

Vittoria casalinga di Orlando su Miami: Orlando Magic 116 Miami Heat 109 (Magic: 23 punti E. Fournier), (Heat: H. Whiteside 26 punti 11/18 dal campo, 22 rimbalzi).

Vittoria casalinga di Detroit su Charlotte: Detroit Pistons 102 Charlotte Hornets 90 (Pistons: T. Harris 27 punti 11/18 dal campo, 10 rimbalzi, 3 assist), (Hornets: K. Walker 24 punti).

Vittoria casalinga di Indiana sui Nets: Indiana Pacers 140 Brooklyn Nets 131 ( Pacers: V. Oladipo 22 punti; D. Collison 21 punti, 11 assist; M. Turner 21 punti, 14 rimbalzi, 4 stoppate; T. Young 17 punti, 11 rimbalzi), ( Nets: D. Russell 30 punti 12/22 dal campo e 4/8 da 3 punti).

Milwaukee espugna Boston: Milwaukee Bucks 108 Boston Celtics 100 ( Bucks: G. Antetokounmpo 37 punti 13/22 dal campo, 11/13 ai liberi, 13 rimbalzi, 3 assist, 3 recuperi), ( Celtics: J. Brown 18 punti).

Vittoria casalinga di Memphis sui Pelicans: Memphis Grizzlies 103 New Orleans Pelicans 91 (Grizzlies: M. Conley 27 punti), ( Pelicans: A. Davis 33 punti 14/17 ai liberi, 18 rimbalzi; D. Cousins 28 punti, 10 rimbalzi, 7 stoppate).

Atlanta espugna Dallas: Atlanta Hawks 117 Dallas Mavericks 111 (Hawks: D. Schroder 28 punti; M. Belinelli 20 punti 7/14 dal campo 4/6 da 3 punti 2/2 ai liberi, 3 rimbalzi, 3 assist, 3 recuperi in 26′ di gioco), ( Mavs: D. Smith Jr. 16 punti, 10 assist; N. Noel 16 punti, 11 rimbalzi).

Vittoria casalinga di Utah sui Nuggets: Utah Jazz 106 Denver Nuggets 96 (Jazz: R. Gobert 18 punti, 10 rimbalzi), ( Nuggets: W. Barton 23 punti).

Vittoria casalinga di San Antonio su Minnesota: San Antonio Spurs 107 Minnesota Timberwolves 99 ( Spurs: L. Aldridge 25 punti, 10 rimbalzi), (Timberwolves: A. Wiggins 26 punti 9/14 dal campo 4/6 da 3 punti; K. Towns 18 punti, 13 rimbalzi).

Houston espugna Sacramento: Houston Rockets 105 Sacramento Kings 100 ( Rockets: J. Harden 27 punti; E. Gordon 25 punti; C. Capela 22 punti 10/12 dal campo, 17 rimbalzi), ( Kings: W. Cauley-Stein 21 punti, 10 rimbalzi).

Portland espugna Phoenix: Portland Trail Blazers 124 Phoenix Suns 76 ( Trail Blazers: D. Lillard 27 punti; P. Connaughton 24 punti), ( Suns: E. Bledsoe 15 punti).

 

Golden State stecca la prima e Houston ringrazia !

I Golden State Warriors steccano la gara d’esordio contro i quotati Houston Rockets perdendo di misura 122-121 con K. Durant che infila il canestro della vittoria sulla sirena ma il replay non lo convalida per una frazione di secondo. I Warriors comandano per 3/4 di gara ma Houston ha la voglia e la bravura di rimanere attaccato al match nonostante la superiorità dei padroni di casa a tratti sia davvero vistosa. Il quarto periodo recita un impietoso 34-20 a favore degli ospiti che possono contare su un J. Harden già in palla che chiude a 27 punti (4/9 da 3 punti), 6 rimbalzi, 10 assist, 1 recupero; preziosi anche i 24 punti dalla panchina (9/16 dal campo) di E. Gordon e i 20 punti (6/9 dal campo, 4/6 da 3 punti) di P. Tucker. Ai Warriors non basta tirare con il 53% dal campo, il 53% da 3 punti (16/30) e il 90% ai liberi (19/21). Top scorer dei suoi è N. Young che dalla panchina mette a referto 23 punti (8/9 dal campo, 6/7 da 3 punti). S. Curry ne aggiunge 22 mentre Durant ne infila 20. D. Green sfiora la tripla doppia con 9 punti, 11 rimbalzi, 13 assist, 1 stoppata.

Dramma Hayward ! Boston di cuore ma L. James domina e vince la gara da solo

Esordio amaro per i Boston Celtics che perdono nel primo quarto il loro uomo di riferimento G. Hayward a causa di un gravissimo infortunio(per lui frattura alla caviglia sinistra) ed escono sconfitti dal parquet dei Cleveland Cavaliers per 102-99. Boston ci mette il cuore recuperando dal -18 restando in partita fino alla fine con K. Irving che  sbaglia la tripla del pareggio sulla sirena finale. Il dominatore di serata è per l’ennesima volta “The King” LeBron James che vince la partita da solo sfiorando la tripla doppia con 29 punti (12/19 dal campo, 4/4 ai liberi), 16 rimbalzi, 9 assist, 2 stoppate; doppia doppia anche per K. Love con 15 punti e 11 rimbalzi; D. Rose contribuisce con 14 punti, J. Crowder 11, J. Smith 10. Boston replica con i 25 punti di J. Brown, i 22 punti, 4 rimbalzi, 10 assist, 3 recuperi di K. Irving, i 14 punti, 10 rimbalzi, 3 assist di J. Tatum e i 12 punti, 9 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi, 2 stoppate di M. Smart. Esordio positivo dunque per i Cavaliers che hanno ancora ai box il suo playmaker Isaiah Thomas mentre per i diretti rivali ad est sembra già notte fonda a causa della perdita del suo uomo di punta G. Hayward.