Phila pareggia i conti con i Nets ! Impresa Clippers: rimontano dal -31 nel 3° quarto e vincono gara -2 contro i Warriors

Philadelphia vince gara -2 contro i Nets 145-123 tirando con il 56% dal campo e pareggiando 1-1 la serie. Decisivo il terzo quarto con un parziale di 51-23 (più punti di qualsiasi altra squadra in un quarto di una partita di playoff nella storia della NBA). Arriva la seconda tripla doppia nei playoff per Simmons con 18 punti (8/12 dal campo), 10 rimbalzi, 12 assist, 2 recuperi mentre J. Embiid va in doppia doppia con 23 punti (8/12 dal campo, 7/8 ai liberi), 10 rimbalzi, 1 assist, 1 recupero. I Warriors escono bastonati da gara -2 contro i Clippers 135-131. La serie è ora sull’1-1. C’è anche una tegola ulteriore per i campioni in carica ovvero l’infortunio occorso a Cousins al quadricipite sinistro dopo appena 4’. Nelle prossime ore ci sarà la risonanza magnetica. I Clippers, sotto di 31 punti nel terzo quarto, arrivano fino al 128-128 (con Gallinari e Williams protagonisti) a 1:10″ alla  sirena finale con Durant che da qualche secondo è fuori per falli. La tripla di Curry riporta a +3 i Warriors ma 5 punti di fila dei Clippers (con annessa tripla) riporta avanti i Clippers e la rimonta va in porto (rimonta più ampia dal 2000 nei playoffs). I parziali del 3° e 4° periodo sono 44-35 e 41-23 per gli ospiti che tirano con il 56% dal campo e trovano un fantastico Williams che dalla panchina mette a referto una doppia doppia da 36 punti (13/22 dal campo, 2/4 da 3 punti, 8/10 ai liberi), 2 rimbalzi, 11 assist, 2 recuperi, 1 stoppata in 33′ di gioco mentre un surreale Harrell, sempre dalla panchina, piazza una doppia doppia da 25 punti ( 9/9 dal campo, 7/9 ai liberi), 10 rimbalzi, 2 assist; Danilo Gallinari aggiunge 24 punti (8/17 dal campo, 3/6 da 3 punti, 5/6 ai liberi), 4 rimbalzi, 6 assist, 2 recuperi. I Warriors tirano con il 53% dal campo e l’89% ai liberi (40/45) con il  career high dalla panchina di Kevin Loney da 19 punti (6/6 dal campo, 7/8 ai liberi). Curry chiude con 29 punti (5/11 da 3 punti, 8/8 ai liberi) mentre Durant chiude con 21 punti (5/8 dal campo, 11/12 ai liberi), 5 rimbalzi, 5 assist, 3 recuperi, 1 stoppata, 9 palle perse e fuori per falli nel finale.