NBA: Houston passa a New York, Golden State di misura su Oklahoma City

James Harden
James Harden
Carmelo Anthony
Carmelo Anthony

AL  Madison Square Garden di New York gli Houston rockets battono i Knicks 109-106. Questi i parziali: 28-23 (Hou), 29-25 (New York), 22-20 (Hou), 34-34 (pari). La franchigia di casa trova un Carmelo Anthony che in una discreta serata ne manda a referto 45 (17/30 dal campo, 2/4 da 3, 9/11 ai liberi) conditi da 10 rimbalzi e 4 asssit; gioca molto bene anche Andrea Bargnani che ne infila 24 (9/12 dal campo, 3 su 3 da 3 punti), 4 rimbalzi in 33′ giocati. I Rockets ritrovano un James Harden che dopo aver saltato la trasferta di Philadelphia ritrova subito il ritmo giusto refertando 36 punti (9/17 dal campo e 16/18 ai liberi), 9 rimbalzi e 2 assist. Parsons ne mette 22, Lin 21; Howard si guadagna i soliti 15 rimbalzi ma tira poco ed è poco preciso (7 punti con 1/5 dal campo). Gara in rimonta per gli Oklahoma City Thunder che però devono cedere 116-115 sul  parquet dell’Oracle Arena di Oakland contro i quotati Golden State Warriors. Ecco i parziali: 33-32 (OKC), 30-29 (GS), 33-24 (GS), 29-21 (OKC). OKC domina ha rimbalzo difensivo e offensivo (48 totali contro i 31 di GS), tira meglio dal campo, ha la stessa percentuale degli avversari ai liberi, ma Golden State tira meglio da 3 punti, prendendosi lo stesso numero di tiri, con un 61% (14/23) contro il 41% di OKC (9/22). Sponda Warriors nessuno va in doppia doppia ma Klay Thompson referta 27 punti con un 10/15 dal campo e un invidiabile 6/9 da 3 punti con Sthepen Curry che lo segue a ruota con 22 punti (4/8 da 3 punti), 9 assist e 5 rimbalzi; David Lee 20 punti, Barnes 16 e Iguodala 14 (5/6 dal campo e 2/2 da 3) con 9 assist e 1 rimbalzo chiudono il cerchio. Sponda OKC ritrova il ritmo gara anche Russel Westbrook che dopo le prime partite di rodaggio referta 31 punti (13/20 dal campo), 9 rimbalzi, 5 assist, 3 recuperi; Ibaka va in doppia doppia con 27 punti (9/14 dal campo, 9/9 ai liberi), 13 rimbalzi e 3 stoppate; Kevin Durant referta 20 punti, 7 rimbalzi, 8 assist; R. Jackson dalla panchina chiude con 12 punti.

NBA: Vittorie per Bargnani e Belinelli, i Clippers battono Oklahoma City

New York Knicks Media Day

Andrea Bargnani è un protagonista nella vittoria dei New York Knicks per 95-91 sul parquet della Philips Arena di Atlanta. Il “Mago” chiuderà con una doppia doppia da 20 punti (8/15 dal campo e 2/4 da 3), 11 rimbalzi, 2 assist, 1 stoppata in 31′ sul parquet; il miglior realizzatore per New York è C. Anthony con 25 punti (9/25 dal campo e 3/6 da 3). Bella serata anche per Marco Belinelli che mette a segno 10 punti (4/6 dal campo), 5 rimbalzi, 8 assist in 23′ sul parquet, nella vittoria di San Antonio su Washington per 92-79. Sponda Spurs serata no per Tim Duncan con un disastroso 1/12 dal campo ma la panchina porta 49 punti. Al Wells Fargo Center di Philadelphia i 76ers battono all’overtime i Rockets (senza Harden fuori per infortunio) 123-117. Per gli ospiti non bastano i 34 punti (9/15 da 3),12 assist e 5 rimbalzi di Jeremy Lin mentre per i 76ers risponde James Anderson con 36 punti (6/8 da 3), 5 rimbalzi e 3 recuperi mentre  Tony Wroten

marco-belinelli-spurs2

referta una tripla doppia da 18 punti, 10 rimbalzi e 11 assist. I Nets escono sconfitti da Sacramento 107-86, i Lakers perdono a Denver 111-99 e Boston perde in casa contro i Bobcats. Il big match della notte allo Staples Center di Los Angeles tra Clippers e gli Oklahoma City Thunder finisce 111-103 in favore dei padroni di casa. I Clippers dominano a rimbalzo (50-35 sia difensivo che offensivo) e mandano tutto il quintetto iniziale in doppia cifra con le doppie doppie di Paul 14 punti, 16 assist, 7 rimbalzi, 3 recuperi, 1 stoppata e Blake Griffin 22 punti, 12 rimbalzi, 7 assist e 3 recuperi, mentre dalla panchina esce Crawford con 20 punti. Sponda Thunder, Kevin Durant e Russel Westbrook vanno in doppia doppia rispettivamente con 33 punti, 10 assist, 6 rimbalzi e 19 punti, 10 assist e 4 rimbalzi; Ibaka piazza un perfetto 6/6 dal campo con 13 punti a referto.

NBA: Vittorie interne per Miami, Dallas, Lakers e Warriors

download Si sono giocate quattro partite della notte in NBA e quattro sono state le vittorie interne con largo margine di punteggio. Miami vince 118-95 contro i Bucks chiudendo di fatto il match già alla fine del terzo quarto di gara . Sponda Heat da segnalare i 33 punti in 30′ giocati (13/21 dal campo e 4/7 da 3 punti) di LeBron James, i 19 di Beasley (8/12 dal campo), i 15 di Chalmers e i 10 di Bosh; per  i Bucks 18 punti a testa per Henson e  Neal. Nessuno dei giocatori delle due franchigie va in doppia dopppia. Dallas batte Washington 105-95. Ai Wizards non bastano i 27 punti di Ariza (10/17 dal campo e  5/11 da 3), le doppie doppie di Gortat (12 punti, 12 rimbalzi, 4 stoppate) e di Wall ( 14 punti, 10 assist e 5 rimbalzi) e i 14 punti, 7 rimbalzi e 3 assist di Hilario. Sponda Mavericks spiccano i 19 punti a testa di Nowitzki e Monta Ellis, seguiti dai 16 di Carter, i 15 di Dalembert e gli 11 di Calderon. Passeggiata di salute per i Los Angeles Lakers vittoriosi sui New Orleans Pelicans 116-95. Sponda Lakers, J. Hill è il migliore con una doppia doppia da 21 punti, 11 rimbalzi , 2 assist; bene anche Young con 17 punti, Meeks e Henry con 15 punti a testa, Gasol con 14 punti, 8 rimbalzi, 3 asssit. Vittoria semplice anche per i Golden State Warriors che hanno la meglio sui Detroit Pistons 113-95. Per Detroit non basta la buona prova di Drummond con la doppia doppia da 16 punti (8/10 dal campo), 14 rimbalzi, 3 recuperi e 3 stoppate. Il nostro Datome entra quando la partita è già compromessa segnando 10 punti con un incoraggiante 4/6 dal campo con 2 canestri da 3 punti. Golden State mette in ghiaccio la partita già all’intervallo lungo con due parziali da 35-16 e 27-25. Nessuno va in doppia doppia con un Curry sopra tutti che referta 25 punti (7/10 dal campo, 9/9 dalla carità), 8 asssit e 2 rimbalzi. Molto bene anche Jermaine O’ Neal con 17 punti e un quasi perfetto 7/8 dal campo, David Lee con altri 17 punti (6/10 dal campo) conditi da 9 rimbalzi e 2 assist e Thompson con 14 punti (6/9 dal campo).

NBA: In edicola arriva la nuova collezione di figurine Panini della NBA

 

COPERTINA  ALBUM PANINI NBA

Ci sono anche le figurine di quattro campioni italiani nella nuova collezione Panini “Nba Sticker collection 2013/2014”, dedicata alla campionato professionistico statunitense di basket. Le immagini di Andrea Bargnani, Marco Belinelli e Danilo Gallinari, sono inserite nella raccolta insieme alle grandi stelle del campionato mentre per il nuovo arrivato, Luigi Datome, sarà realizzata una figurina extra, che sarà inviata in omaggio ai collezionisti che faranno richiesta di figurine mancanti. La nuova collezione, realizzata su licenza ufficiale della National basketball association, è articolata in 378 figurine (di cui 90 speciali olografiche e in metal embossato), che possono essere raccolte in un album di 72 pagine. La collezione contiene anche alcune sezioni speciali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA