Crea sito

Glossario

A

Alley-oop:     Azione spettacolare conclusa in appoggio al tabellone o in schiacciata su un passaggio alto.

All Star Game:    La partita delle stelle. Dal 1951 i dieci giocatori Nba più votati dal pubblico( più i sostituti scelti dai due allenatori) partecipano alla partita, divisi per conference.

All Star Weekend:    Il fine settimana delle stelle. Due giorni dove la Nba organizza l’All Star Game, la partita dei rookie, la gara delle schiacciate, la gara del tiro da 3 e altri giochi di abilità con la palla. Si svolge nel mese di febbraio.

Assist:   Passaggio smarcante a cui segue un canestro.

Assistent coach:   Allenatore in seconda.

Attendance:    Pubblico. Spettatori di una partita

B     

Back Door:   ” taglia dietro” ovvero un taglio in avvicinamento a canestro verso la palla, fatto per battere il difensore in posizione di anticipo. Il movimento viene eseguito con uno scatto senza palla con il fine di battere il difensore e di riceverla. Esistono a seconda dello spazio e della direzione il taglio avanti, taglio indietro, taglio flash e fade.

Ball Handling:    Esercizi per il trattamento di palla utili per migliorare la sensibilità con il pallone.

Block Shot:     Stoppata.

Bonus:    Un giocatore che subisce fallo, può andare a tirare 2 tiri liberi anche se il fallo non è stato subito in azione di tiro. I giocatori di una squadra hanno diritto al bonus da quando viene subito il quarto fallo di squadra per periodo.

Boxe & One:     Difesa particolare con quattro giocatori a zona e uno a uomo.

C        

Canestro:     L’anello del canestro è posto a 3,05 metri di altezza e alla distanza di 1,20 metri dalla linea di fondo.

 Coach:      Allenatore.

Commissioner:      Il presidente della NBA. In carica dal 1984, il ruolo é ricoperto da David Stern.

Crossover:     Letteralmente incrocio. Si tratta di cambio di mano incrociato davanti o sotto le gambe.

Cut:     Taglio in area.

D

Dnp:      Did not play. Un giocatore che non entra in campo durante la partita.

Double-Doubles:       Doppia doppia. Quando un giocatore realizza in due categorie statistiche, 10 o più punti, assist, rimbalzi, stoppate, o recuperi.

Dribbler:    Buon palleggiatore.

Dunking:    Schiacciare la palla a canestro.

E

Efficiency:      Efficienza statistica di un singolo giocatore.

F

Fast break:     Contropiede

Fade away jump shot:    Tiro cadendo all’indietro

Fade:    Taglio in allontanamento.

Field goals:   Tiri dal campo.

Flex:     Tipo di attacco.

Forward:     Cestista che gioca nella posizione di ala.

Free lance:    Gioco libero da schemi.

Free  Throw:    Tiro libero.

G

Got Milk? Rookie Challenge:     Preso il latte? Sfida dei rookie. Nata nel 1994, la gara fa parte dell’ All Star Weekend.

H

Hand off:     Passaggio consegnato.

He got game:    Possiede il gioco. Ci si riferisce ai giocatori di talento che sembrano nati per giocare a pallacanestro.

Hoop’n yo face:   Segnare un canestro in faccia al difensore.

Hook shot:    Tiro in gancio.

I

In & out:      Dentro e fuori. La palla sembra essere entrata nel canestro ma viene sputata da ferro.

Interferenza a canestro:    Quando durante un tiro, un difensore respinge la palla in parabola discendente.

J

Jump shot:      Tiro in sospensione.

L

Lay Up:    Tiro da sotto.

M

Match Up:    Difesa mista, zona con adeguamenti a uomo.

Miss Match:   Letteralmente incontro perso. Situazione di accoppiamento difensivo non equilibrato. Ad esempio un piccolo contro un lungo e viceversa.

MVP:      Most Value Player. Il miglior giocatore di una gara, del campionato o dei playoff.

O

Officials:   Arbitri.

On fire:   é il giocatore che sta facendo la partita, che per certi tratti sembra immarcabile dalla difesa avversaria.

Overtime:   Tempo supplementare. Si disputa in caso di parità alla fine dei quattro tempi regolamentari.

One-on-one:   Uno contro uno.

P   

Personal foul:    Fallo personale.

Pick:   Blocco, velo.

Pick & Roll:    Blocco e giro. Il lungo porta un blocco per il piccolo che parte verso il canestro in palleggio sfruttando il blocco.

Pick & Fade:  Il giocatore che ha portato il blocco si allarga per ricevere e tirare da fuori.

Pick & Top:    Il lungo porta un blocco per il piccolo che non parte verso il canestro in palleggio, ma si allarga e tira da tre.

Pivot:     Ruolo del lungo. Il cosiddetto numero 5.

Playground:     Campi da basket all’ aperto.

Playmaker:       Il regista della squadra. Uno dei suoi compiti è portare la palla dalla metacampo di difesa a quella di attacco. Detto anche play.

Post:      Si intende la posizione del giocatore spalle a canestro, pronto a ricevere un passaggio; post alto quando è nella zona della lunetta o lungo la linea dei liberi, post basso vicino al tabellone.

Preseason:   La prima parte della stagione Nba. Quella delle amichevoli di preparazione all’ inizio della regular season.

Q

Quadruple-Double:       Quadrupla doppia. Quando un giocatore realizza in quattro categorie statistiche 10 o più punti, assist, recuperi, stoppate e/o rimbalzi. Questa performance è riuscita solo in quattro occasioni: Nate Thurmond(1974), Alvin Robertson(1986), Hakeem Olajuwon(1990), e David Robinson(1994). Va però ricordato che solo a partire dal campionato 1973-74 la NBA tiene conto, nelle sue statistiche ufficiali, dei dati relativi alle stoppate e alle palle recuperate. Per questo motivo non risultano quadruple doppie negli anni precedenti, anche se si può dedurre che giocatori completi come Bill Russel, Wilt Chamberlain o Oscar Robertson siano riusciti almeno una volta in questa impresa. La mancanza di dati ufficiali però ci impedisce di avallare questa supposizione.

R

Rebound:    Rimbalzo. Si distingue in difensivo e offensivo.

Rookie:     Esordiente. Giocatore al primo anno di Nba.

Roster:      I giocatori che compongono la formazione di una squadra.

S   

Scout:      Rilevazione statistica, vengono contati tiri, palle perse e recuperate, assist, insomma il check up del giocatore nella partita. A fine gara per ogni giocatore viene assegnato un punteggio che é la sua valutazione.

Scrimmage:      Partita di allenamento.

Shot:      Tiro.

Slam dunk:      Schiacciare con forza la palla nel canestro.

Steal:        Recupero.

Stoppata:     Intervento difensivo  di respinta del tiro avversario diretto a canestro.

Street basket:      Tornei di pallacanestro da strada.

Strike shooter:      Un giocatore capace di mettere molti tiri consecutivamente, quando va in ritmo.

Switch:         Cambio difensivo.

T

Tagliafuori:     Letteralmente fare fuori dalla lotta al rimbalzo l’avversario.

Tap in:       Unione di rimbalzo e tiro. Salta per prendere un rimbalzo e tirare prima di ricadere con i piedi a terra.

Tap out:      La cosiddetta smanacciata sopra il ferro, dopo il tiro dell’attaccante. E’ permessa in europa ma proibita nell’ Nba. Se la palla non tocca il canestro, é da considerare come interferenza.

Technical fouls:     Falli tecnici.

Three Point Shootout:      Gara di tiro da tre. Nata nel 1986, fa parte dell’ All Star Weekend.

Time out:    Minuto di sospensione.

Transactions:     Letteralmente transazioni. Cioè lo scambio di giocatori oppure la firma di free agent.

Trap:    Raddoppio di marcatura, due difensori su un attacante.

Triple-Doubles:     Tripla doppia. Quando un giocatore realizza in tre categorie statistiche 10 o più punti, assist, recuperi, stoppate e/o rimbalzi.

Tweener:      Con questa parola si indica un giocatore che non ha un ruolo preciso, ma sta in mezzo tra due… il termine di solito è peggiorativo, indica cioè il giocatore che “non è ne carne ne pesce”.

W

Warm up:     Riscaldamento pre partita.

WNBA:     Women’s National Basketball Association. Il basket professionistico femminile in USA.

Z

Zone:     Difesa a zona.

 

Leave a Response

*