Crea sito

Portland: D. Lillard show da 59 punti con vittoria ! Durant torna sul parquet ! playoffs est: Pacers e Heat ok, Bulls ko

I Portland Trail Blazers vincono 101-86 contro i Jazz aggiudicandosi di fatto i playoffs con l’8° posto ad ovest. Il trascinatore di serata è D. Lillard che referta il suo  career-high con una prestazione monster da 59 punti (18/34 dal campo, 9/14 da 3 punti, 14/16 ai liberi), 6 rimbalzi, 5 assist, 1 recupero. Indiana passa ad Orlando 127-112 grazie al 59% dal campo e il 50% da 3 punti (11/22) e ad un super P. George da 37 punti (14/22 dal campo, 4/9 da 3 punti, 5/7 ai liberi), 7 rimbalzi, 6 assist coadiuvato da M. Turner che referta una doppia doppia da 23 punti (10/13 dal campo), 10 rimbalzi, 1 assist, 2 stoppate. Vince anche Miami in quel di Washington 106-103 grazie al trentello (12/19 dal campo), 12 rimbalzi, 2 assist, 2 recuperi, 3 stoppate di H. Whiteside mentre Chicago esce sconfitta di misura dal parquet dei Nets 107-106 nonostante il rientro di D. Wade e i 33 punti (12/22 dal campo, 5/5 da 3 punti, 4/4 ai liberi), 7 rimbalzi, 4 assist di J. Butler. Boston esce vittoriosa da Charlotte 121-114 tirando con il 51% dal campo e mandando tutto il quintetto iniziale in doppia cifra capitanato dai 32 punti (10/18 dal campo, 5/11 da 3 punti, 7/8 ai liberi) di I. Thomas. Sponda Hornets, non gioca Marco Belinelli a causa di un infortunio alla mano sinistra . I Golden State Warriors vincono la 14° partita di fila battendo facile 123-101 i Pelicans che si presentano sul parquet senza Davis e Cousins. Sponda Warriors, rientra K. Durant mentre è assente S. Curry a causa di una botta al ginocchio sinistro. Durant è autore di una doppia doppia da 16 punti, 10 rimbalzi, 6 assist mentre K. Thompson aggiunge 20 punti. Dalla panchina arrivano i 17 punti di I. Clark (8/13 dal campo), i 16 di J. McGee (8/10 dal campo) e i 15 di A. Iguodala (7/10 dal campo) con 5 rimbalzi, e 5 assist. I Clippers vincono a San Antonio 98-87 tirando con il 50% dal campo e portando tutto il quintetto iniziale in doppia cifra capitanato dai 19 punti (9/16 dal campo), 8 rimbalzi, 8 assist, 3 recuperi, 1 stoppata di C. Paul; B. Griffin aggiunge 18 punti mentre D. Jordan realizza una doppia doppia da 17 punti (8/10 dal campo), 17 rimbalzi, 2 assist, 1 recupero. Infine i Bucks vincono a Philadelphia 90-82.

R. Westbrook chiuderà la stagione in tripla doppia di media ! D. Booker show con 21 punti nel 4° periodo

Ufficiale: R. Westbrook chiuderà la stagione in tripla doppia di media, 2º di sempre a riuscirci dopo Oscar Robertson nel 1961-62. OKC perde a Phoenix 120-99 e Westbrook sfiora la 42° tripla doppia stagionale che gli varrebbe il primato assoluto ma si ferma a 23 punti, 12 rimbalzi, 8 assist, 1 stoppata. Dall’altra parte un grandissimo D. Booker referta 37 punti (21 nel 4° periodo), 5 rimbalzi, 4 assist, 1 recupero e T. Warren lo supporta con 23 punti (10/15 dal campo), 16 rimbalzi, 1 stoppata. Denver batte i Pelicans 122-106 con il trentello di J. Murray (10/14 dal campo, 8/8 ai liberi) mentre il “Gallo” chiude con 13 punti. Cleveland perde in casa contro Atlanta 114-100 mentre Miami cede a Toronto 96-94. I Raptors trovano i 38 punti, 6 rimbalzi, 2 assist, 1 recupero, 1 stoppata di D. DeRozan. I Jazz battono i Timberwolves  120-113 grazie ai 39 punti (14/22 dal campo, 4/5 da 3 punti, 7/8 ai liberi), 3 rimbalzi, 5 assist, 2 recuperi di G. Hayward. I Grizzlies battono i Knicks 101-88 con i 31 punti (12/17 dal campo, 7/11 da 3 punti) di M. Conley mentre i Pistons vincono a Huston 114-109 nonostante i 33 punti, 9 rimbalzi, 12 assist, 1 stoppata di J. Harden. San Antonio batte Dallas 102-89; i Lakers battono i Kings 98-94.

I Celtics dicono addio alle speranze di primo posto ! Chicago e Indiana fanno un passo verso i playoffs

A ovest i Portland Trail Blazers battono i MinnesotaTimberwolves 105-98 consolidando l’8° posizione. Nel quarto periodo A. Crabbe decide il match con 4 triple in due minuti refertando dalla panchina 25 punti (8/12 dal campo, 8/10 da 3 punti); fondamentali anche i 22 punti (7/7 ai liberi), 9 rimbalzi, 8 assist, 1 recupero di D. Lillard. Ai Timberwolves non bastano i 36 punti (14/27 dal campo), 8 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi di A. Wiggins e i 24 punti (8/16 dal campo, 7/7 ai liberi), 16 rimbalzi, 4 assist, 1 recupero, 1 stoppata di K. Towns. A est Boston cade ad Atlanta 123-116 e dice definitivamente addio alle speranze di arrivare primo. Atlanta è guidata dalla solida prova dalla panchina di P. Millsap capace di 26 punti (8/15 dal campo, 9/12 ai liberi), 12 rimbalzi, 4 assist, 2 recuperi mentre ai Celtics non bastano i 35 punti (4/8 da 3 punti, 11/13 ai liberi) di I. Thomas. In zona playoffs Indiana batte i Bucks 104-89 mentre Chicago passa a Philadelphia 102-90 con i 22 punti (8/11 dal campo, 6/8 da 3 punti) 8 rimbalzi, 2 assist, 1 stoppata di N. Mirotic e la tripla doppia di J. Butler da 19 punti (9/9 ai liberi), 10 rimbalzi, 10 assist, 2 recuperi. Orlando batte i Nets 115-107 mentre Washington vince al Madison Square Garden di New York 106-103.

Per R. Westbrook e S. Curry vittorie con show ! ok Clippers

Gli Oklahoma City Thunder battono 103-100 i Memphis Grizzlies grazie alla grandissima prestazione di R. Westbrook che referta una quasi tripla doppia da 45 punti (14/25 dal campo, 8/13 da 3 punti, 9/12 ai liberi), 9 rimbalzi, 10 assist, 5 recuperi, 7 palle perse vincendo da solo la partita nel finale. I Golden State Warriors vincono a Phoenix 120-111 con un primo quarto dominato 41-18 anche se nel secondo periodo il 17-34 a favore dei padroni di casa riequilibria un pò il match. S. Curry nel primo quarto di gara è inarrestabile con 23 punti a referto per poi chiudere la partita con una doppia doppia da 42 punti (15/26 dal campo, 8/13 da 3 punti, 4/7 ai liberi), 5 rimbalzi, 11 assist, 2 recuperi, 2 stoppate. Convincente la vittoria per 112-101 dei Clippers contro Dallas con un grande B. Griffin capace di 32 punti (11/14 dal campo, 2/4 da 3 punti, 8/10 ai liberi), 4 rimbalzi, 6 assist, 1 recupero; J. Redick aggiunge 25 punti (5/8 da 3 punti, 8/8 ai liberi); C. Paul mette a referto una doppia doppia da 22 punti (8/14 dal campo, 3/5 da 3 punti, 3/3 ai liberi), 3 rimbalzi, 11 assist, 2 recuperi; D. Jordan piazza un’altra doppia doppia da 11 punti (4/5 dal campo), 20 rimbalzi, 1 assist, 2 recuperi. Sorprendente vittoria dei Lakers a San Antonio per 102-95 mentre i Toronto Raptors vincono a Detroit 105-102.

Cleveland domina Boston grazie ad un super LeBron e torna padrone dell’est ! Belinelli e Gallinari ko

I Cleveland Cavaliers si giocano il primo posto ad est al TD Garden di Boston nello scontro diretto contro i Celtics visto che le due franchigie hanno esattamente lo stesso record 50/27. Cleveland domina il match vincendo 114-91 portando tutto il quintetto iniziale in doppia cifra capitanato da un LeBron James semplicemente devastante che chiude la sua gara con una doppia doppia da 36 punti (14/22 dal campo, 7/7 ai liberi), 10 rimbalzi, 6 assist, 2 stoppate; K. Irving aggiunge 19 punti mentre K. Love contribuisce con una doppia doppia da 15 punti, 16 rimbalzi, 1 assist. Sponda Boston pesa il 3/23 dal campo in combinata di A. Bradley (1/8), M. Smart (1/8) e J. Brown (1/7) con soli 10 punti in totale. Il ko dei Denver Nuggets a Houston 110-104 ne compromette quasi definitivamente l’accesso ai playoffs. Ai Nuggets non bastano i 23 punti (8/16 dal campo), 5 rimbalzi, 3 assist di D. Gallinari e un N. Jokic capace di 12 punti, 19 rimbalzi, 9 assist, 5 recuperi, 1 stoppata. I Rockets trovano un J. Harden da 31 punti, 7 rimbalzi, 10 assist, 1 recupero, 3 stoppate. Miami vince sul parquet degli Charlotte Hornets 112-99 pareggiando il record di Indiana e Chicago con le quali si giocherà l’accesso ai playoffs (2 posti per 3 franchigie) fino all’ultima partita. Gli Heat possono contare su un G. Dragic da 33 punti (13/21 dal campo, 5/9 da 3 punti) e su uno straordinario J. Johnson da 26 punti (10/12 dal campo, 6/7 da 3 punti), 4 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi; sono fondamentali anche i 19 punti di J. Richardson (4/7 da 3 punti), 6 rimbalzi, 5 assist e i 13 punti (5/9 dal campo), 20 rimbalzi, 1 recupero, 3 stoppate di H. Whiteside. Sponda Hornets, Belinelli gioca solo 8′ con 0 punti a referto (0/2 dal campo), 1 rimbalzo, 1 assist.

I Warriors volano con la 12° vittoria di fila! lotta serrata per l’ 8° posto ad est

I Golden State Warriors vincono facile 121-107 contro i Minnesota Timberwolves mettendo a segno la 12° vittoria di fila. K. Thompson è il re della serata con 41 punti (13/24 dal campo, 7/14 da 3 punti, 8/9 ai liberi), 2 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi, 1 stoppata in 33′ di gioco. San Antonio batte Memphis 95-89 all’overtime (11-5 l’overtime) con i 32 punti, 12 rimbalzi, 4 assist, 2 recuperi, 1 stoppata di K. Leonard. Nella zona playoffs ad est le cose sono ancora incerte con la sconfitta dei Bulls al Madison Square Garden di New York 100-91 e la contemporanea vittoria casalinga dei Pacers 108-90 contro i Toronto Raptors grazie ai 35 punti (12/25 dal campo, 5/10 da 3 punti, 6/6 ai liberi), 10 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi di P. George. Sembrano invece definitivamente sfumate le possibilità degli Hornets di Belinelli di entrare nei playoffs a causa della bruciante sconfitta in quel di Washington 118-111 e uno scellerato terzo quarto di gara perso 36-18. A Charlotte non basta tirare con il 51% dal campo e non bastano neanche i 37 punti (13/25 dal campo, 6/14 da 3 punti), 5 rimbalzi, 4 assist, 2 recuperi di K. Walker e i 16 punti (6/10 dal campo, 2/4 da 3 punti, 2/2 ai liberi), 3 rimbalzi, 2 assist, 1 recupero di Belinelli in 25′ di gioco. Brooklyn passa a Philadelphia 141-118 tirando con il 64% dal campo e il 51% da 3 punti (16/31), con 8 uomini in doppia cifra ma nessuno sopra i 16 punti. Infine i Kings battono Dallas 98-87.

Russell Westbrook è leggenda ! tripla doppia anche per L. James; Un super Gallinari fa sognare ancora Denver

Russell Westbrook eguaglia Oscar Robertson (1961-62): 41 triple doppie, il massimo in una singola stagione NBA. Piazza la 7° tripla doppia di fila (2° striscia più lunga di sempre) e la 78° in carriera (4° di tutti i tempi). Adesso Westbrook è a soli 16 assist dal diventare il 2º giocatore della storia NBA a chiudere una stagione in tripla doppia di media. Il suo bottino nella vittoria di OKC 110-79 contro i Bucks è di 12 punti, 13 rimbalzi, 13 assist e 2 recuperi. Tripla doppia con vittoria anche per LeBron James che mette a referto 18 punti (7/14 dal campo), 11 rimbalzi, 11 assist, 2 recuperi, 1 stoppata, 6 palle perse battendo Orlando 122-102. James ha ora 788 partite consecutive con almeno più di 10 punti sorpassando Kareem Abdul-Jabbar al 2° posto di sempre. Cleveland tira con il 53% dal campo e il 50% da 3 punti (18/36) trovando anche la doppia doppia di K. Love da 28 punti (9/18 dal campo, 5/9 da 3 punti), 11 rimbalzi, 2 assist, 2 recuperi, 1 stoppata e i 24 punti di K. Irving (10/15 dal campo, 3/5 da 3 punti), 4 rimbalzi, 8 assist, 1 recupero. Bene anche J. Smith con 19 punti (7/11 dal campo, 5/8 da 3 punti), 5 rimbalzi e 3 assist. Un grande Danilo Gallinari tiene vive la speranze di Denver di entrare nei playoffs grazie alla vittoria dei Nuggets 134-131 in quel di New Orleans con 7 uomini in doppia cifra; speranze alimentate anche dal contemporaneo tonfo di Portland 106-87 a Salt Lake City contro i Jazz. D. Gallinari mette a referto 28 punti (9/15 dal campo, 5/10 da 3 punti, 5/6 ai liberi), 5 rimbalzi, 3 assist; G. Harris aggiunge 23 punti (10/12 dal campo, 2/2 da 3 punti), 8 rimbalzi, 5 assist, 2 recuperi; N. Jokic mette a segno una doppia doppia da 21 punti (10/18 dal campo), 12 rimbalzi, 4 assist. Ai Pelicans non bastano i 41 punti (18/31 dal campo), 5 rimbalzi, 1 recupero, 4 stoppate di A. Davis e la quasi tripla doppia di D. Cousins con il trentello, 14 rimbalzi, 9 assist, 1 recupero, 2 stoppate.

D. Rose nuovamente all’inferno ! 40esima tripla doppia per Westbrook ! triple doppie anche per LeBron James e D. Green; Show di Curry

Intanto iniziamo con una notizia di infermeria: ennesimo infortunio per D. Rose (Knicks) che si è rotto il menisco del ginocchio sinistro finendo in anticipo la stagione. Dopo aver analizzato le partite per la lotta playoffs ad est, passiamo agli altri risultati della giornata: abbiamo già parlato della vittoria dei Cavs con la tripla doppia di LeBron James. I Celtics restano primi ad est avendo battuto 110-94 i Knicks al Madison Square Garden di New York. R. Westbrook perde contro Belinelli ma referta la 40esima tripla doppia stagionale da 40 punti (14/31 dal campo, 7/15 da 3 punti, 5/5 ai liberi), 13 rimbalzi, 10 assist, 3 recuperi, 8 palle perse e si porta ad una sola distanza dalle 41 triple doppie stagionali del record assoluto in NBA. I Golden State Warriors strapazzano Washington 139-115 con un Curry show da 42 punti (15/22 dal campo, 9/14 da 3 punti, 3/3 ai liberi), 1 rimbalzo, 8 assist, 1 recupero; tripla doppia di D. Green da 11 punti, 12 rimbalzi, 13 assist, 1 recupero, 1 stoppata. I Lakers battono i Grizzlies 108-103 mentre San Antonio supera i Jazz 109-103. Dallas vince a Milwaukee 109-105 con i 31 punti (9/13 dal campo, 3/5 da 3 punti 10/10 ai liberi) di H. Barnes. Sponda Bucks è ininfluente la quasi tripla doppia da 31 punti (10/18 dal campo, 11/12 ai liberi), 15 rimbalzi, 9 assist, 4 recuperi, 2 stoppate, 5 palle perse di G. Antetokounmpo. Toronto batte Philadelphia 113-105 mentre i Nets battono Atlanta 91-82. Infine Houston (senza Harden) vince a Phoenix 123-116 nonostante i 34 punti (15/22 dal campo), 9 rimbalzi, 9 assist, 1 recupero di T. Ulis. Intanto i Rockets perdono Sam Dekker che si è procurato una frattura alla mano sinistra e che oggi si consulterà con uno specialista. 

Lotta playoffs: Scivoloni per Indiana e Miami mentre Chicago e Charlotte ne approfittano

Gli Indiana Pacers perdono dopo 2 overtime sul parquet dei Cleveland Cavaliers 135-130 (31-26 l’overtime) nonostante i 43 punti (16/33 dal campo), 9 rimbalzi, 9 assist, 3 recuperi, 1 stoppata di P. George. Sponda Cavs, tripla doppia per LeBron James da 41 punti (16/29 dal campo), 16 rimbalzi, 11 assist, 2 recuperi, 1 stoppata. Scivolone casalingo per i Miami Heat che perdono 116-113 contro i Nuggets di un grande Danilo Gallinari top scorer di serata capace di 29 punti (11-19 dal campo), 5 rimbalzi, 2 assist, 1 recupero. Approfittano delle due suddette sconfitte i Chicago Bulls vittoriosi 117-110 sul parquet dei New Orleans Pelicans grazie ai 39 punti (14/26 dal campo, 3/3 da 3 punti, 8/10 ai liberi), 6 rimbalzi, 5 assist, 1 recupero, 1 stoppata di J. Butler. Sponda Pelicans, a nulla valgono il trentello (13/14 ai liberi), 11 rimbalzi, 2 assist, 3 recuperi, 1 stoppata di A. Davis e i 26 punti (8/16 dal campo, 8/8 ai liberi), 18 rimbalzi, 3 assist, 1 stoppata, 7 palle perse di D. Cousins. Vittoria importante in chiave playoffs anche per gli Charlotte Hornets di Belinelli che superano 113-101 OKC. K. Walker ne segna 29 (10/20 dal campo, 6/12 da 3 punti). Belinelli chiude con 7 punti (2/5 dal campo), 4 rimbalzi, 2 assist, 1 recupero in 17′ di gioco.

Lotta playoffs: Chicago aggancia Miami e Indiana all’8° posto ad est; ad ovest Portland consolida l’ottavo posto

Mentre ad ovest, con la vittoria di stanotte 130-117 dei Portland Trail Blazers ai danni dei Phoenix Suns, i giochi per i playoffs sono ormai fatti ad est invece c’è una lotta a tre per due posti disponibili tra Chicago, Miami e Indiana tutte appaiate all’8° posto. La vittoria dei Bulls 106-104 contro Atlanta ha riacceso le speranze playoffs grazie alla coppia Butler-Rondo, il primo capace di 33 punti (11/20 dal campo, 10/10 ai liberi), 5 rimbalzi, 8 assist, 1 stoppata mentre il secondo capace di 25 punti (11/18 dal campo, 3/6 da 3 punti), 11 rimbalzi, 6 assist, 3 recuperi a fronte di 7 palle perse. I Nets battono i Magic 121-111. Alla franchigia della Florida non bastano 4 uomini sopra i 20 punti con 2 uomini in doppia doppia e la tripla doppia di E. Payton da 20 punti (6/12 dal campo), 11 rimbalzi, 11 assist, 1 recupero. I Kings vincono sul parquet dei Timberwolves 123-117 tirando con il 56% dal campo e il 58% da 3 punti (11/19) con 66 punti refertati dalla panchina. Sponda Timberwolves non bastano i 32 punti di A. Wiggins (13/20 dal campo, 4/7 da 3 punti) e i 26 punti di K. Towns (9/10 ai liberi) con 11 rimbalzi, 2 assist, 1 recupero. Disastro per R. Rubio con 11 punti (1/10 dal campo, 9/10 ai liberi) anche se con 6 rimbalzi, 13 assist, e 2 recuperi. Il derby losangelino se lo aggiudicano facilmente i Clippers vittoriosi 115-104 tirando con il 55% dal campo. B. Griffin è straordinario con 36 punti a referto (12/15 dal campo, 4/7 da 3 punti, 8/9 ai liberi), 8 rimbalzi, 5 assist, 1 recupero mentre C. Paul lo supporta con una grande doppia doppia da 29 punti (9/14 dal campo, 10/10 ai liberi), 4 rimbalzi, 12 assist, 1 recupero, 6 palle perse.